Myths and Legends

Myths and Legends website published by E2BN
HomeAbout this website
Create your ownTeachers

L' invenzione del maggese

A myth submitted to the site by Federico Costa


Nel medioevo, in una abbazia, c'era un monaco buono e semplice che amava molto gli animali, egli si chiamava Ignazio.
Tutti gli altri monaci erano intenti a coltivare i campi per ottenere il massimo del raccolto. Gli animali dell' abbazia erano tenuti in stalle molto piccole e buie ed avevano il minimo necessario per mangiare. Ignazio nel vedere le bestie tenute in queste condizioni diventava molto triste.
Una sera, dopo i vespri, decise di parlare con i suoi confratelli chiedendogli di dedicare un po' del terreno agli animali perché potessero pascolare liberamente. Gli altri monaci gli risposero assolutamente di no! Avevano paura delle carestie e quindi volevano coltivare tutti i terreni possibili, ritenevano uno spreco riservarli agli animali.
Il giorno dopo Ignazio si decise di andare a parlare con l'abate, che era una persona saggia. "Anche gli animali sono creature di Dio, perché non dargli un quarto delle nostre terre ?" disse Ignazio. L' abate ci pensò sopra e, ispirato dalla bontà d'animo del suo monaco, prese una decisione. Chiamò in riunione tutti i monaci e disse: "Ignazio, questa è la mappa dei nostri terreni, scegli una parte dove far vivere i nostri animali, proveremo per un anno, poi vedremo se continuare". Gli altri monaci furono sorpresi dalla decisione dell' abate e sotto sotto brontolavano : "avremo un raccolto insufficiente, tutta colpa di Ignazio !".
L'anno successivo, dopo la rotazione delle coltivazioni videro che il raccolto sulla zona lasciata a maggese era addirittura doppio. Erano tutti allegri e così decisero di mantenere questa tecnica.
Tutti nell' abbazia fecero i complimenti al buon monaco: "bravo Ignazio, noi ci sbagliavamo mentre tu, con il buon cuore ed i buoni sentimenti, ci hai insegnato una nuova tecnica.
L'abate decise di mandare Ignazio presso le altre abbazie per insegnare a tutti la coltivazione a maggese, aumentando così la resa dei terreni e salvando molte persone dalle carestie e dalla fame.
Federico Costa 2° F - Scuola Media "Zanella - Porcia"



By Federico Costa
Rate this Story
Give this story 5 starsGive this story 5 starsGive this story 5 starsGive this story 5 starsGive this story 5 stars
Give this story 4 starsGive this story 4 starsGive this story 4 starsGive this story 4 stars
Give this story 3 starsGive this story 3 starsGive this story 3 stars
Give this story 2 starsGive this story 2 stars
Give this story 1 star
0 people have rated this story so far:
Overall Score: Not enough votes
  5 more votes needed
Showcase voting:
If you think this story is one which should go in the Myths and Legends showcase, click "Yes"

Your comments

Top of this page Copyright © E2BN 2006 | Contact Us | Accessibility
Create your own Myths and Legends
E2B® and E2BN® are registered trade marks and trading names of East of England Broadband Network (Company Registration No. 04649057)